Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network.
Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Ulteriori informazioni.

Negli ultimi anni alcune ricerche hanno evidenziato che i bambini scoprono il mondo indagando, in un modo molto simile a quello scientifico: in sostanza “provando e riprovando". Per questo, dal 1 al 5 aprile presso la Scuola Primaria “C. I. Giulio” di San Giorgio Canavese ha avuto luogo una delle tappe dell’edizione 2019 de  «Le settimane della scienza», un progetto che vede il coinvolgimento di ricercatori, operatori di settore, docenti e studenti, organizzati in una sperimentazione didattica incentrata sul modello della ricerca-azione, con l’allestimento di 20 laboratori didattico-scientifici presso i locali dell’istituto.

Seguendo il motto “Se ascolto dimentico, se guardo ricordo, se faccio capisco” gli alunni di diversi scuole dell’Istituto Comprensivo, sono diventati dei piccoli scienziati sotto la guida di ricercatori e professionisti della formazione e comunicazione scientifica.

Le Settimane a Scuola sono state realizzate da CentroScienza Onlus in collaborazione con Museo Regionale di Scienze Naturali e Ce.Se.Di. Centro Servizi Didattici della Città Metropolitana di Torino. L’iniziativa si è svolta all’interno del progetto Le Settimane della Scienza, realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo, il contributo di Regione Piemonte e Iren S.p.A. nell’ambito del Sistema Scienza Piemonte.