Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network.
Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Ulteriori informazioni.

Ancora una volta, i nostri piccoli alunni sono chiamati in prima persona a dimostrare di essere capaci di … spiegare ai bimbi di 5 anni della Scuola dell’Infanzia , perché alla Scuola Primaria si sta bene!!! Come??? Attraverso una storia … giochi … frutta e forti emozioni!! Proprio così, il 29 maggio i bimbi rossi della scuola dell’infanzia di San Giusto sono venuti a trovarci, alcuni alunni delle nostre classi prime hanno raccontato loro una storia che parla di emozioni e di un mostro pasticcione che le mescola creando una grande confusione. Ma tutti insieme lo abbiamo aiutato a rimetterle in ordine. .. così le nostre emozioni hanno preso un nome e un colore: giallo come l’ allegria, rosso come la rabbia, la tristezza è blu, la paura è verde e l’amore di un bel rosa forte!

   


Gli alunni più grandi hanno raccontato che alla scuola primaria a volte ci si sente tristi a causa di un litigio con un compagno, può succedere di aver paura perché l’ambiente è nuovo e non lo si conosce, altre volte si può essere un po' arrabbiati perché non si ha voglia di fare un compito, per fortuna quasi sempre si è allegri perché le maestre e i compagni ti fanno stare bene!
Ma non è finita qui … i primini hanno costruito “ Il grande gioco delle emozioni” e tirando un grande dado colorato hanno sfidato i loro stati d’animo … Se incontri l’allegria vai avanti di tre caselle, ma se incontri la paura che ti paralizza …accipicchia, stai fermo un giro, la rabbia ti riporta indietro di due... e l’amore ti porta avanti, in volo fino al cuore!!!!
Per rendere tutto ancora più divertente, altri alunni hanno indossato un grembiule e hanno servito “ la frutta delle emozioni”… melone e banana per sentirci allegri, fragole per mostrare la nostra rabbia, un pezzetto di prugna per scacciare la tristezza e una noce per non avere più paura.
Una macedonia di emozioni, per far capire che a scuola si sta bene, perché ogni difficoltà è superata se è ben affrontata con l’aiuto delle maestre e degli amici. Le parole rassicuranti delle maestre e un abbraccio dall’amico del cuore …….e torna subito il buonumore!!!
Buona Scuola Primaria a tutti!!! Vi aspettiamo futuri primini … noi andiamo in seconda!!!